Parco della Murgia

Il Parco della Murgia materana è uno scrigno di chiese rupestri scavate nella roccia ed offre scenari naturalistici affascinanti e suggestivi.

Ottantamila ettari caratterizzati da profonde rupi, cascate, sentieri fra rarità vegetative, gravine e grotte naturali utilizzate dall’uomo sin dalla Preistoria (come ad esempio la famosa “grotta dei pipistrelli”), scrigno di decine e decine di insediamenti, come il Villaggio Saraceno, e Chiese Rupestri (circa 150). Fra queste citiamo la splendida Cripta del Peccato Originale.

Il Parco, oltre ad offrire sentieri ideali per escursioni e trekking, offre anche il Belvedere di Murgia Timone da cui si può ammirare una vista d’insieme della città, adagiata su Sasso Caveoso e Sasso Barisano. Da qui si può ammirare perfettamente il groviglio di case, chiese e campanili che caratterizzano la città sotterranea fatta di cunicoli, cisterne per la raccolta delle acque e chiese rupestri affrescate con capolavori di pittura rupestre bizantina.